Il vino e la vite fanno parte della tradizione triesina fin dalla notte dei tempi.

Le prime testimonianze della vinificazione a Triei le ritroviamo all’interno del nuraghe di Bau Nuraxi, dove durante la campagna di scavi di fine anni 80 è stata rinvenuta una brocca askoide contenente acido tartarico, un sottoprodotto della vinificazione. Le analisi al carbonio 14 hanno in seguito datato i residui al 1000 a.c. circa, una delle più antiche attestazioni della vinificazione nel bacino del mediterraneo.